Lasciare l’Italia, i miei pro e contro

Estratto dal libro “Leaving Italy

Per molti diventa un rompicapo, e nel momento del dubbio si può sempre provare a fare una lista.. questa è la mia, fatta in Australia proprio mentre scrivevo il libro:

PRO:

  • Possibilità di conoscere nuove persone
  • Occasione per imparare nuove lingue
  • Conoscere nuove terre, nuovi mari, nuovi cieli
  • Mettere in discussione il proprio modo di pensare e di vedere il mondo
  • Possibilità di ricostruirsi (un’ego,una vita, un futuro, un’identità)
  • Non vedere più persone che ti hanno deluso o fatto male
  • Vivere in un contesto sociale più vicino ai propri ideali, valori, ai propri sogni e ai propri bisogni
  • Maggiore facilità nel trovare lavoro o i lavori che fanno per te
  • Un mondo intero dove cercare cose da fare per crescere, per non annoiarsi, per cambiare
  • Non dover fare più i conti tutti i giorni con quello che non ci piace del “Belpaese”

CONTRO:

  • Lasciare gli affetti
  • Dover studiare nuove lingue
  • Perdere alcune sicurezze quotidiane
  • Lasciare le proprie cose
  • Dover abbandonare molti dei cibi preferiti
  • Vivere lontano dalla propria terra, il proprio mare, il proprio cielo
  • Dover mollare tutto quel poco o tanto che si è costruito in quel momento
  • Possibili difficoltà di integrazione all’estero
  • Difficoltà economiche iniziali
  • Possibilità di delusione di aspettative
  • Darla vinta a chi vuole che tu te ne vada, o comunque alla parte “marcia” del paese
la lista dei miei pro e dei miei contro

la lista dei miei pro e dei miei contro